Come respingere i serpenti: i migliori repellenti naturali e chimici per serpenti

È molto difficile avere le idee chiare quando si eliminano i serpenti. Sebbene tutti abbiano capito molto tempo fa che uccidere questi rettili non è la via d’uscita, alla gente manca ancora un prodotto o una protezione efficace al 100%. Esistono un sacco di voci e miti che circondano i repellenti sin da quando Adamo era un bambino, ma gli scienziati sostengono che non puoi semplicemente fare affidamento sui metodi tradizionali poiché sono spesso inutili.

La nostra recensione si basa sui consigli degli scienziati e degli esperti delle autorità statali. Abbiamo anche prestato attenzione alle opinioni di agricoltori e cacciatori esperti. Ciò su cui gli scienziati e i dilettanti concordano è che è inaccettabile vivere accanto a queste creature striscianti. Faresti meglio a rischiare e respingerli il più lontano possibile, se puoi. Qui troverai i migliori repellenti e trappole per serpenti.

Soddisfare:

Le nostre scelte TOP

1. REPELLENTE DISSUASORE SCACCIA SERPENTI ULTRASUONI SOLARE

REPELLENTE DISSUASORE SCACCIA SERPENTI ULTRASUONI SOLARE.: foto

Scaccia-serpenti ad energia solare per uso esterno. Il dispositivo emette una vibrazione ed un suono pulsante causando una sensazione interpretata come pericolosa dal serpente. Fatto in ABS e alluminio. Grazie alle batterie interne, che si ricaricano durante il giorno, funziona anche di notte.

2. REPELLENTE VAI VIA RETTILI

REPELLENTE VAI VIA RETTILI.: foto

Vai Via è la linea distinta Vebi dedicati all’allontanamento e alla dissuasione di animali indesiderati dagli ambienti umani. Vai Via Rettili è un repellente a base di essenze naturali particolarmente sgradite a rettili quali serpenti, lucertole, gechi, ecc.

3. Repeller per i serpenti Mugal

Repeller per i serpenti Mugal: foto

La sua applicazione è molto semplice, devi solo spruzzare il prodotto nelle aree che si desidera proteggere da serpenti e serpi, utilizzabile su terreni in prossimità di strade, case di campagna, campeggi, ville, giardini …

Esistono repellenti per serpenti efficaci?

Siamo abituati ad acquistare repellenti per eliminare roditori, insetti e altri parassiti in quanto è davvero bello avere l’opportunità di creare una barriera liquida o secca che respinga ma non danneggi una creatura vivente. Le cose non sono così semplici con i serpenti.

Anche le fonti statali ufficiali si contraddicono a vicenda per quanto riguarda l’efficacia dei repellenti. Sono comunque tutti d’accordo sul fatto che non esiste un repellente universale contro ogni tipo di serpente. Che cosa ha da dire la scienza sui prodotti tradizionalmente utilizzati e venduti sugli scaffali dei negozi?

 come respingere il serpente: foto

Cominciamo con un po’ di storia. Negli anni ’50 ti saresti potuto imbattere nei manuali sull’uso dei veleni (dal DDT ai cianogeni, dal mercaptan al solfato di nicotina) da usare contro i serpenti, ma nessuno di essi ha dimostrato di essere efficace al 100%. Successivamente la maggior parte dei prodotti basati su questi prodotti chimici sono stati banditi. Il mercaptan altamente concentrato, ad esempio, era dannoso per il sistema nervoso umano, sebbene il suo impatto sui serpenti non velenosi non fosse dimostrato.

Oggi puoi trovare un breve elenco delle sostanze chimiche repellenti più sicure e dei repellenti che effettivamente le contengono nei forum e nei siti degli agricoltori. Tuttavia, la scienza non ne convalida in maniera assoluta nessuno.

Repellenti chimici per serpenti: anti-tarme e zolfo

  • Anti-tarme (naftalene)

Prima di tutto, queste palline contengono una forte neurotossina. Se un bambino o un cane lo mettessero in bocca, le cose potrebbero finire male. In secondo luogo, la sua efficacia contro i serpenti non è stata scientificamente dimostrata. Il National Pesticide Information Center afferma direttamente: «Gli anti-tarme non sono repellenti per i serpenti».

Se non credete agli scienziati, basta guardare l’episodio di “Mythbusters”. Anche Adam Savage e i suoi amici hanno sfatato questo mito. Inoltre, gli esperimenti di laboratorio con naftalene puro hanno dimostrato che non è una barriera efficace contro i serpenti.

Gli scienziati Gary J. San Julian e David K. Woodward hanno condotto un esperimento per dimostrarlo . Mettevano il serpente in una scatola chiusa, posizionando prima il repellente insieme ad un’esca. Quasi sempre il rettile non era infastidito dalla presenza del repellente antitarme.

  • Zolfo

Lo zolfo puro viene usato raramente contro i serpenti. Molto spesso è mescolato con naftalene. L’unica cosa che possiamo dire su questa miscela è che puzza e che viene facilmente lavato via dalla pioggia. Forse, una certa concentrazione dei due ingredienti può influenzare il comportamento serpenti.

L’articolo “Snakes: Information for Kentucky Homeowners” afferma che l’efficacia di alcuni prodotti registrati a base di naftalene e zolfo è limitata. Ciò è confermato anche dal fatto che alcuni repellenti a base di zolfo e naftalene sono stati autorizzati. Funzionano meglio contro serpenti a sonagli e serpenti giarrettiera a scacchi, tuttavia con alcune limitazioni.

Ad esempio, il prodotto Snake-A-Way con una concentrazione al 7% di naftalene e al 28% di zolfo non ha superato i test di laboratorio. Rex E. Marsh dell’Università della California – Davis ha posizionato una striscia repellente sul pavimento e ha lasciato entrare i serpenti uno ad uno. Statisticamente, uno dei due serpenti toro ha attraversato la barriera più volte. Inoltre, neanche i rivali di Snake-a-Way sono repellenti versatili.

Repellenti per serpenti fatti in casa e naturali

L’urina di volpe, il fumo, il gasolio e la miscela di naftalene con lettiera per gatti, spray al lime e pepe sono noti per essere tradizionali repellenti per serpenti. Gary J. San Julian e David K. Woodward affermano che tutti questi prodotti sono inefficaci. Il carburante diesel è anche considerato estremamente dannoso per l’ambiente dagli esperti poiché le tue piante e gli insetti utili presenti nel tuo giardino ne saranno danneggiati. Tuttavia, alcune ricerche in Colorado ritengono che abbia un certo impatto  sui serpenti a sonagli.

Che dire dei repellenti a base di oli essenziali biologici? Tali miscele sono popolari per eliminare i parassiti del giardino, ma nessuno di essi è utile contro i serpenti. Jim Parkhurst, Professore Associato della Fish and Wildlife Conservation, Virginia Tech sostiene che lo stato stia sviluppando un prodotto contenente cannella, chiodi di garofano e oli essenziali a base di eugenolo. Tuttavia, personalmente non si fida di questa idea.

Quanto sono efficaci i repellenti per serpenti?

Il portale web del Dipartimento della pesca e della fauna selvatica dell’entroterra del Maine ci aiuterà a sintetizzare la mini recensione dei repellenti per serpenti. Gli autori del loro opuscolo dedicato ai serpenti sostengono fermamente che nessun prodotto chimico è efficace contro i serpenti. Forse questo è collegato all’olfatto di questi rettili, poiché percepiscono l’odore con la loro lingua biforcuta. Ecco perché non vengono respinti da odori lontani e lo sentiranno fisicamente solo se leccheranno il terreno.

Quello che sicuramente non dovresti comprare sono i prodotti presentati come universali, che apparentemente ti aiuterebbero a sbarazzarti di ratti, ragni e serpenti. Gli specialisti del NPIC sono sicuri che questi prodotti siano i peggiori. Inoltre, trascura i repellenti ad ultrasuoni, poiché i serpenti non hanno orecchie!

Tuttavia, eravamo in qualche modo interessati alle polveri e ai granuli a base di zolfo e naftalene. Gli esperti non hanno un’opinione unificata riguardo a questi prodotti, quindi consideriamoli come potenziali repellenti per serpenti. Più avanti scopriremo cosa pensano i semplici consumatori di tali repellenti.

Come tenere lontani i serpenti: trappole per serpenti, recinzioni e metodi tradizionali

4 regole per coloro che vogliono tenere lontani i serpenti

Siamo circondati da dozzine di rettili striscianti, velenosi o innocui per gli esseri umani, che abitano nell’acqua o sulla terra e che sono grandi o piccoli. Alcuni preferiscono vivere nell’erba bassa mentre altri nidificano negli scantinati e altri si nascondono nei boschi. Anche i tipi di serpenti che abitano a nord e a sud differiscono notevolmente.

Quali conclusioni dobbiamo quindi trarre? La prima regola per eliminare i serpenti è che devi definire quale tipo di rettili ti sta dando fastidio. Tutto dipende da questo, prima di tutto parliamo del livello di pericolo trasportato da questi animali. In secondo luogo, il tipo di serpente definirà i metodi di prevenzione. In terzo luogo, dipende anche dagli specifici metodi di eliminazione.

Il National Pesticide Information Center ha pubblicato un manuale passo-passo sulla questione. L’idea migliore è fotografare i serpenti che incontri vicino alla tua abitazione, quindi esaminarne attentamente l’aspetto e chiedere il parere del tuo esperto regionale ufficiale.

Ricorda che le differenze tra le specie possono essere quasi impercettibili! Se non porti con te una macchina fotografica, dovrai fare affidamento sulla tua memoria. Se hai trovato il serpente in casa tua, è meglio intrappolare questo predatore in qualsiasi barattolo prima di eliminarlo. Dopodiché dovresti dare un’occhiata più da vicino e agire in conformità con il manuale.

La classificazione dei serpenti varia notevolmente a seconda del luogo. Parlando della regione sud-occidentale, secondo la classificazione dei serpenti locali fatta dagli scienziati dell’Università della Florida, solo 6 su 46 tipi esistenti sono velenosi. A confronto con le informazioni degli specialisti del Maine nord-orientale, si incontrano solo 9 tipi di serpenti, nessuno dei quali è velenoso. Tuttavia, poiché i serpenti sono potenzialmente dannosi, non affidarti mai ai dilettanti, fidati solo delle fonti ufficiali!

come tenere lontani i serpenti: foto

La seconda regola per eliminare i serpenti è non contare mai su veleni e repellenti chimici aggressivi. Prima di tutto, il 99% dei serpenti caccia le proprie prede quando sono vive e sono quindi difficili da intrappolare con l’esca. Ciò è attestato dal Dipartimento della fauna selvatica dello Stato della Louisiana. In secondo luogo, tali prodotti sono dannosi per l’ambiente, gli animali domestici e persino gli esseri umani. Non è per nulla che l’uso di molti pesticidi anti-serpente sia proibito dalla legge.

La terza regola è non uccidere i serpenti se non è necessario. Gli stessi scienziati dell’Università della Louisiana affermano che solo il 10% dei serpenti nel mondo sono velenosi. Negli Stati Uniti queste statistiche sembrano ancora più chiare. Il resto di queste creature può danneggiare le persone solo indirettamente e sono essenziali per l’ecosistema. Molte pubblicazioni scientifiche sono dedicate all’uso dei serpenti in agricoltura e ai loro benefici per la fauna selvatica, quindi è meglio prendersi cura di loro in modo pacifico e non diventare un macello di animali.

La quarta e ultima regola è che l’uso di trappole e repellenti non ti libera dalla necessità di svolgere un’ulteriore azione di prevenzione. La logica è sempre la stessa: privare i serpenti dello spazio vitale e riproduttivo sarà sufficiente. Elaboreremo l’azione di prevenzione da seguire alla fine della nostra recensione. E ora inizieremo con i prodotti che saranno utili per coloro le cui case sono già state infestate dai serpenti.

10 fatti importanti sui serpenti velenosi e non velenosi che ti aiuteranno a tenerli lontani da casa tua

Andiamo a conoscere meglio le abitudini di queste strane creature. La nostra scheda informativa sui serpenti aiuterà molte persone a smettere di odiarli. Sarà utile anche per coloro che non hanno paura di loro. È ancora meglio trattare anche i serpenti più innocui con cautela e rispetto. La seguente scheda informativa è redatta sulla base delle informazioni fornite dagli specialisti del Dipartimento della fauna selvatica e della pesca della Louisiana.

  1. I serpenti sono pericolosi per gli animali domestici. Consumano pesci decorativi, rospi e persino piccoli gattini.
  2. Non avvicinarsi a un serpente. Il serpente teoricamente non può saltare al livello della testa di una persona, ed un morso in faccia, sia da parte di serpenti velenosi che non velenosi, è il più pericoloso e persino tossico e può lasciare una cicatrice sul viso. Ecco perché non bisogna chinarsi e bisogna invece mantenere le distanze quando si tenta di sbarazzarsi di loro.
  3. I serpenti sono utili per l’agricoltura e il giardinaggio. Mangiano topi, lumache e insetti parassiti. Di norma, è vantaggioso per la tua piccola fattoria.
  4. I serpenti sono animali stagionali. Nonostante il loro amore per il caldo, molti serpenti diventano pigri quando fa caldo. Possono andare in letargo addirittura in estate. Un comportamento simile si verifica in inverno. I serpenti sono più attivi durante la riproduzione (in primavera e all’inizio dell’estate) e in generale quando fa caldo. Un’altra caratteristica interessante che li riguarda è che quando fa caldo durante il giorno, strisciano all’ombra e dopo un po’ di tempo passato al freddo, d’altra parte, strisciano di nuovo al sole. Questo è il motivo per cui spesso li puoi incontrare mentre si rilassano sotto il sole su un marciapiede.
  5. I serpenti sono i re dello sciopero della fame. Possono facilmente sopravvivere a diverse settimane di digiuno. Possono resistere anche solo con una piccola preda per molto tempo. I serpenti non sono creature così avide.
  6. Usano la loro lingua per annusare, caratteristica da cui consegue la bassa efficacia dei repellenti olfattivi citati in precedenza.
  7. I serpenti partoriscono in modo diverso. Si riproducono anche in modo diverso. Alcuni depongono le uova in un’area umida e protetta e aspettano che si schiudano per 2-2,5 mesi. Altri, come i testa di rame, i serpenti acquatici e quelli a sonagli sono rettili vivipari. Ci sono ancora altri che depongono le uova all’interno del loro stesso corpo.
  8. L’urbanizzazione li ha costretti a vivere più vicini alle persone. Ai serpenti stessi non piace vivere vicino agli umani. Hanno paura dei tosaerba, delle macchine e delle vibrazioni del terreno. Ma gli umani abbattono le foreste e l’habitat naturale dei serpenti, quindi i rettili escono per cercare riparo e cibo altrove.
  9. I serpenti sono sordi. Percepiscono i suoni attraverso le vibrazioni del terreno, quindi possono sentire i passi degli umani.
  10. I serpenti sono vagabondi. Se la tua area non è invasa dai serpenti, ciò non significa che non passeranno di qui tra un anno. I rettili possono viaggiare alla ricerca di cibo, acqua e “partner” a grande distanza.

7 consigli su come impedire ai serpenti di entrare nel tuo cortile e in casa tua

Eccoci di nuovo alle basi. Ecco 7 consigli per coloro che vogliono evitare che i serpenti si avvicinino o entrino nella loro casa.

  1. Sgombera il terreno vicino a casa tua. Ai serpenti piace nascondersi tra i cespugli, pile di immondizia, mucchi di foglie ed erba alta. Tieni pulito e i rettili non si sentiranno a loro agio sul terreno nudo. I professionisti ti raccomandano di pulire regolarmente la soffitta e il seminterrato a casa poiché i serpenti possono nascondersi anche lì.
  2. Assicurati che i tuoi serpenti abbiano una dieta rigorosa. Fai attenzione alle loro abitudini alimentari. Alcuni serpenti si nutrono di rospi, altri consumano pesci malati e altri mangiano insetti e roditori. Se il tuo posto fosse infestato da simili animali, aspettati che arrivino anche i serpenti. Un semplice laghetto nel tuo cortile può facilmente attrarre alcuni tipi di serpenti d’acqua. I serpenti dei ratti adorano tutti i tipi di roditori e scoiattoli. I serpenti reali possono invadere luoghi dove sono presenti uccelli e le loro uova. Alcuni serpenti più piccoli, come un serpente verde dalla pelle ruvida, consumano insetti. Le rane sono il pasto preferito dei serpenti muso di porco.
  3. Controlla la tua casa alla ricerca di aperture. Crepe e fenditure, cavi e condotti di ventilazione possono diventare una porta aperta per i serpenti. Sigillali il più possibile, in modo che queste creature non possano stabilirsi vicino a te! Anche un’apertura di poco più di mezzo centimetro è potenzialmente un ingresso!
  4. Usa il sistema di impilamento. Ogni casa ha alcuni oggetti di cui non è possibile liberarsi, come una catasta di legna. Gli esperti raccomandano di sistemare questi oggetti in pile o qualcosa di simile e in modo da distanziarli dal terreno.
  5. Fai attenzione ai camini e alle finestre. Alcuni serpenti strisciano in casa attraverso i camini e persino attraverso le finestre aperte. Attenzione, non sono Babbo Natale!
  6. Dai da mangiare ai tuoi animali domestici con cautela. Se hai cani, gatti o altri animali domestici, programma attentamente i loro pasti. Teoricamente, il cibo e le bevande dei tuoi animali domestici possono attirare serpenti, quindi assicurati di mettere via i resti in modo che le creature striscianti non possano accedervi direttamente.
  7. Presta particolare attenzione alle aree fresche, umide e scure. I serpenti adorano il sole, ma preferiscono vivere in luoghi cupi, da qui l’eterna attrazione dei rettili per le cantine, i fienili e gli scantinati. Dovresti controllarli più spesso e con cautela rispetto ad altri edifici.

Riassumendo!

Non è ancora arrivato il momento in cui i repellenti per serpenti universali sono disponibili sul mercato. Finora investire in un prodotto del genere comporta un certo grado di rischio. Fortunatamente, puoi proteggerti con misure preventive intelligenti, acquistare trappole e mantenere la casa pulita e in ordine. La misura migliore è costruire una solida recinzione intorno alla tua abitazione in quanto ti aiuterà a dimenticare i serpenti per sempre. Dovresti ricorrere a prodotti letali solo in situazioni estreme.

La cosa principale da tenere a mente quando si eliminano i serpenti è che un rapido contatto fisico con loro è sempre una cattiva idea. È meglio esaminare la creatura strisciante, determinarne il tipo e solo a questo punto affrontarla.

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply